Compilazione assistita della dichiarazione di successione e della domanda di volture catastali. 

Inviare a info@blogsuccessioni.it la seguente documentazione in formato PDF/A  :

  • certificato di morte in carta libera per uso successione o un’autocertificazione  o in caso di assenza o di morte presunta, copia autentica della sentenza dichiarativa dell’assenza o della morte presunta;
  • fotocopia di un documento di identità e dei codici fiscali del defunto e degli eredi e legatari in corso di validità;
  • estratto dell’atto di matrimonio del defunto. Se il defunto era legalmente separato o divorziato va allegata la copia del decreto di separazione o della sentenza di divorzio;
  • certificato dello stato di famiglia storico del defunto in carta semplice per uso successione  o un’autocertificazione;
  • in presenza di beni immobili, bisogna allegare i documenti tecnici degli immobili caduti in successione (planimetrie catastali, elaborati planimetrici, mappale, copie accatastamenti DOCFA, eventuali variazioni successive) e le copie dei titoli di provenienza cioè degli atti di acquisto delle proprietà immobiliari intestate al deceduto e/o cointestate con altri soggetti ( atti di vendita, donazione, divisione, ecc.) oppure se le proprietà immobiliari sono pervenute per successione, bisogna produrre la copia della dichiarazione di successione; se la successione è stata regolata da un testamento, occorre anche una copia del verbale di pubblicazione del testamento; se gli immobili sono stati costruiti dal defunto, va prodotta copia del titolo di provenienza del suolo sul quale ha edificato. Per i terreni è necessario produrre il certificato di destinazione urbanistica  o autocertificazione;
  • Se sono presenti  conti correnti, libretti di risparmio, titoli depositati presso banche (azioni, obbligazioni, ecc.) o presso la posta bisogna produrre la dichiarazione della banca/posta che certifichi la presenza di eventuali rapporti intestati e/o cointestati al defunto, con l’indicazione dei relativi estremi e valori;
  • se il defunto aveva acceso un mutuo ipotecario, bisogna allegare il certificato della banca relativo al debito alla data del decesso e copia del contratto di stipula del mutuo;
  • nel caso di crediti (come arretrati, rimborsi IRPEF, ecc.), occorre presentare il documento dal quale risultano tali crediti, il loro relativo importo nonché gli estremi del debitore (ad esempio se il defunto era titolare di una pensione di invalidità civile, va allegato l’attestato con l’indicazione di eventuali ratei di invalidità civile maturati e non riscossi dal defunto con l’indicazione dell’ente (Inps) che è tenuto al pagamento;
  • se il defunto aveva maturato indennità quale lavoratore dipendente, va allegata la relativa dichiarazione del datore di lavoro con l’indicazione di tali indennità (es. mensilità, 13ma, 14ma, TFR, ferie, ecc.);
  • nel caso di donazioni che il defunto aveva stipulato in vita in favore di uno o più eredi, bisogna allegare copia degli atti di donazione o copia degli atti di vendita stipulati negli ultimi 6 mesi di vita del defunto;
  • se il defunto era proprietario di navi, imbarcazioni o aeromobili, occorrono il libretto di navigazione per le imbarcazioni o il certificato dei pubblici registri recante l’indicazione degli elementi di individuazione di navi ed aeromobili;
  • se il defunto ha lasciato testamento, prima di presentare la dichiarazione di successione, bisogna procedere alla pubblicazione del testamento. Successivamente alla dichiarazione di successione va allegata copia del testamento autenticato da un notaio (solo in caso di successione testamentaria) o l’eventuale atto di rinuncia all’eredità da parte di uno o più eredi;
  • se il defunto era titolare di cassette di sicurezza, bisogna allegare il verbale di apertura di tali cassette con la specifica del contenuto redatto da un funzionario dell’Agenzia delle Entrate competente per territorio oppure da un pubblico ufficiale;
  • ricevuta di pagamento delle imposte di cui al precedente punto.
  • estremi completi dell’IBAN del conto corrente del dichiarante sul quale verranno addebitate da parte dell’Agenzia delle Entrate le somme relative alla autoliquidazione delle tasse di successione ipotecarie e catastali come risultanti da F24.

Modalità del Servizio Compilazione Assistita. Una volta ricevuta tutta la documentazione necessaria per la compilazione della tua dichiarazione di successione riceverai da PayPal una richiesta di pagamento pari ad euro 200,00/400.00, Iva inclusa (Il prezzo indica un range Min/Max e varia a seconda della complessità della dichiarazione di successione. In ogni caso tale prezzo include il costo della trasmissione telematica della dichiarazione). Entro 48-72 ore dal ricevimento del pagamento ti invieremo la tua dichiarazione  sulla email di contatto. Una volta ricevuto il tuo Ok trasmetteremo subito telematicamente   all’Agenzia delle Entrate il file contenente la dichiarazione di successione e ti invieremo la ricevuta di presentazione. Successivamente ti faremo pervenire le altre ricevute man mano che le stesse verranno rilasciate dall’ufficio finanziario competente alla lavorazione della dichiarazione.